L’acronimo la dice lunga: Scuola, Formazione, Inclusione, Didattica, Educazione. Il salone dedicato alle SFIDE sarà un luogo in cui dialogare a 360 gradi su istruzione e formazione, con insegnanti, dirigenti, studenti, amministratori, genitori, formatori, università, aziende: un’operazione complessa e ambiziosa, che pensa il futuro ripartendo dalla scuola.

“Sfide – la scuola di tutti” vuole essere lo spunto per condividere un’idea di scuola inclusiva, aperta al territorio, innovativa, in grado di gestire la complessità, di promuovere la ricerca e la sperimentazione al fine di sviluppare percorsi per competenze in un’ottica di apprendimento continuo.

La proposta di costruire nell’ambito di Fa’ la cosa giusta! 2018 questo momento di confronto nasce da Officine Scuola, un gruppo di lavoro composto da chi la scuola la vive ogni giorno, in veste di genitore, preside o insegnante:

Il sogno è quello di avere presenti in uno spazio- tempo tutti i protagonisti del cambiamento. Abbiamo attraversato l’idea da più punti di vista: quello del docente, del Dirigente Scolastico, quella del formatore, del genitore (associazioni). In ogni caso ci sembrava una buona idea. All’interno di questa discussione inoltre ciascuno di noi riportava l’esito di molte conversazioni, il contributo di colleghi, di esperti, dei molti gruppi e tavoli di lavoro a cui si partecipa a livello cittadino e regionale. Si avverte anche negli operatori una certa diffidenza, una difficoltà ad aprirsi ai nuovi stimoli culturali che stanno agendo all’interno della scuola. Si ha come l’impressione che la rapidità dei cambiamenti sollecitata dal legislatore, la richiesta di adeguarsi a certe istanze viaggi più velocemente della possibilità di adattarsi, di allinearsi. Nel contempo, sembra che la società non conosca più niente di ciò che accade dentro la scuola. I media riecheggiano solo parzialmente alcuni dibattiti, spesso in modo strumentale. I pochi
dibattiti sulla scuola sono in genere proposti su temi marginali. Sarebbe importante invece rendere “trasparente” la scuola agli occhi di tutti: mostrarla, far vedere quali discussioni la percorrono, quali sfide la attendono.