Comunicato di chiusura

La più grande fiera italiana della sostenibilità ha chiuso ieri sera la sua prima edizione speciale con un
grande successo di pubblico8mila le presenze registrate. Due giorni sempre densi di partecipanti, con il picco massimo nel pomeriggio di domenica, che ha visto anche la visita del Sindaco Piero Fassino.
Ecco i numeri di questa edizione speciale:

  • 140 espositori, tra aziendecooperativeassociazioni110 realtà erano espressione del territorio
    piemontese, di cui 86 dalla provincia di Torino, mentre 30 provenivano dal resto dello stivale.
  • 80 tra convegni, incontri e laboratori per adulti e bambini all’interno del programma culturale.
  • 100 i giornalisti accreditati, con una copertura quotidiana da parte del TGR Piemonte e un’ampia visibilità anche sulla stampa e sulle radio nazionali, dalla Rai fino alle radio private.
  • 800 i litri d’acqua bevuta dai visitatori nei due giorni. Acqua pubblica fornita dai punti acqua di Smat, l’azienda municipalizzata di Torino.

Tra le realtà ospitate in questa edizione di Fa’ la cosa giusta! anche il festival Utopica, organizzato da ACLI Torino.
Fa’ la cosa giusta! Torino è stata organizzata da Terre di mezzo Eventi, che da 13 anni cura l’edizione
nazionale, in occasione del 3° LED Forum, organizzato da UNDP e dalla Città di Torino, nell’ambito di Nutrire le città.
Nata nel 2004 da un progetto di Terre di mezzo Editore, Fa’ la cosa giusta! è la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Fin dalla sua prima edizione, ha come obiettivo quello di diffondere sul territorio nazionale e locale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e sviluppare le potenzialità, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale.
“Nel preparare questa prima edizione di Fa’ la cosa giusta! abbiamo toccato con mano la grande vitalità
dell’imprenditoria sociale piemontese, capace di innovazione e di produrre sviluppo e valore sul territorio. -sostiene Piero Magri, direttore esecutivo di Terre di mezzo– Dal turismo alla produzione alimentare, dai tessuti alla cosmesi naturale, dalla mobilità all’associazionismo: centinaia di realtà capaci di raccogliere le sfide del futuro. E grande sorpresa anche da parte delle migliaia di visitatori nello scoprire alcune di queste realtà. Un’esperienza feconda di nuove possibilità.”
Enzo Lavolta, assessore alle Politiche per l’ambiente della Città di Torino, afferma: “La Città di Torino saluta con grande soddisfazione lo straordinario successo dell’edizione torinese di Fa’ la cosa giusta!, La grande risposta del pubblico torinese, che ha affollato gli spazi espositivi e ha partecipato ai tanti appuntamenti culturali previsti dal programma, è la migliore dimostrazione di come la scommessa che abbiamo lanciato con gli organizzatori di Fa’ la cosa giusta!, portando questa manifestazione nella nostra città, sia stata una scommessa vincente.”
Fa’ la cosa giusta! Torino è stata organizzata grazie a Novacoop e Società Nazionale di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo.
L’appuntamento è ora per l’edizione nazionale, dal 18 al 20 marzo 2016 a Milano, fieramilanocity.