Dagli scaffali alla tavola di chi ne ha bisogno: quando l’invenduto va a “Buon fine”

Come si trasformano le eccedenze del supermercato in un volano di solidarietà? Basta recuperare l’invenduto dagli scaffali per farlo arrivare sulle tavole di chi ne ha bisogno. Ed ecco che nasce il progetto “Buon fine”.

Nel 2016 Coop ha donato 900 tonnellate di ottimo cibo a 80 associazioni: numeri enormi, raggiunti in dieci anni da questa straordinaria esperienza di responsabilità sociale e ambientale. Il progetto è partito nel 2007 con 35 tonnellate di cibo recuperato da due negozi Coop e consegnato ad altrettante onlus e cresciuto negli anni fino a coinvolgere 53 tra supermercati e ipermercati. Lo racconta Zita Dazzi nel libro “A buon fine”, in uscita per Terre di mezzo Editore.

Il libro e i risultati di questi primi 10 anni del progetti saranno presentati al pubblico Mercoledì 15 novembre alle 11.00 in Sala Alessi.

Presentazione
A BUON FINE. Meno sprechi, più risorse per la solidarietà
Interverranno:

Zita Dazzi, autrice del libro e giornalista
Claudio Minoia, Direttore Politiche Sociali del Comune di Milano
Chiara Gadda, Deputato Parlamentare, relatrice della legge contro spreco alimentare
Luciano Gualzetti, Direttore Caritas Ambrosiana
Alfredo De Bellis, Vice presidente Coop Lombardia
Modera l’incontro Stefano Lampertico, Direttore Scarp de’ Tenis

Ingresso Libero. Seguirà rinfresco.

Rispondi