A Milano, rigenerazione urbana “dal basso” sui cantieri della nuova metro

E’ ufficiale la graduatoria dei 61 progetti, presentati da associazioni o singoli, per la vestizione artistica delle cesate della M4 che hanno partecipato alla call pubblica.

I progetti per tutti i cantieri M4 di Milano sono stati mostrati il mese scorso in Triennale per essere sottoposti al giudizio dei cittadini oltre che alla valutazione di una giuria tecnica. 

La volontà del Comune e di M4 spa è quella di realizzare nel 2017 il numero maggiore possibile di progetti, fino ad esaurimento del budget destinato che corrisponderebbe ad un massimo di 35 “Idee in cantiere” (è previsto infatti un contributo di 5mila euro per ogni progetto realizzato).

Tra i progetti che certamente verranno realizzati segnaliamo il secondo più votato, quello di Trillino Selvaggio in collaborazione con Le Periferie al Centro, che prevede di coinvolgere i bambini della scuola di via Narcisi del quartiere Giambellino e le famiglie per creare un orto verticale sulle soffocanti cesate di cantiere di via Segneri.

Dopo aver visto i passaggi stretti e bui creati dal cantiere della metropolitana ci siamo mossi ottenendo con l’iniziativa LUCI AL GIAMBELLINO! l’impegno di M4 e dell’Amministrazione comunale a migliorare la situazione con luci e cesate trasparenti.
Saputo poi del ‘Bando M4 per la vestizione artistica delle cesate’, abbiamo sperato che potesse essere un altro passo in avanti. L’idea era quella di un progetto che avesse come autori e protagonisti i bambini di una scuola del quartiere, quella di via Narcisi che vive le maggiori difficoltà. Usare il verde come materia dell’intervento ci sembrava un espediente educativo formidabile. 

Graduatoria completa dei progetti selezionati
Progetto “Dalle scuole alle strade” – Giambellino

Rispondi