761 Comuni della Lombardia in rete contro il gioco d’azzardo

Per meglio contrastare il gioco d’azzardo patologico, in Lombardia sono stati realizzati 68 progetti, messi in moto da finanziamenti della Regione. È stata attivata una rete regionale costituita da 68 reti territoriali, il che significa che hanno lavorato insieme:

  • 761 Comuni
  • 157 aggregazioni di Comuni, Unioni, Comunità Montane, ATS, Piani di zona, Associazioni, Cooperative, Onlus del terzo settore, Parrocchie, Cittadini attivi, gruppi sportivi, gruppi di auto mutuo aiuto
  • 379 Soggetti del Terzo Settore
  • 293 Istituti Scolastici
  • 1.959 soggetti tra pubblici e privati

Il 21 novembre a Milano (via Vivaio, 1)  si terrà la la seconda edizione degli “Stati Generali sul gioco d’azzardo”, aperta alle istituzioni coinvolte e al pubblico. Programma della giornata:

Interventi (ora 9,45– 12,20)
Don Armando Zappolini – L’impegno di “Mettiamoci in gioco
Matteo Iori – presentazione progetto nazionale “Rischi da giocare”,
Angela Fioroni – Viaggio tra i progetti: le azioni più interessanti, il racconto delle mappature
Stefano Rizzi – Il ruolo della prevenzione: dai progetti ai servizi, la forza delle leggi
Cristina Perilli – Il gioco d’azzardo patologico nei LEA, cosa cambia in Italia e in Lombardia
Alberto Barni – LA RETE: un MODELLO per progetti e servizi

TAVOLA ROTONDA (ora 12,20 – 13,30)
La normativa e il valore degli interventi strutturali a contrasto del gioco patologico e delle infiltrazioni mafiose
Coordina don Virginio Colmegna. Intervengono: Viviana Beccalossi, Assessore Regione Lombardia; Franco Mirabelli, Senatore; David Gentili, Presidente Commisssione Consiliare antimafia Comune di Milano; Egidio Longoni, Anci Lombardia; M. Dotti, Vita; Luca Biffi, ATS Bergamo

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.