Aderiamo tutti alla mobilitazione per Gabriele Del Grande

Giovedì 20 aprile alle 18.00, invito alla mobilitazione: ci uniremo allo sciopero della fame con una catena che andrà avanti finché Gabriele non sarà libero. A Milano, il presidio sarà davanti a Palazzo Marino. Si chiede di portare delle candele da accendere insieme, per illuminare simbolicamente la ricerca della verità e del giornalismo d’inchiesta.

Aut, la pizzeria gestita con ragazzi autistici

L’idea è di un gruppo di genitori brianzoli: “Si fa poco per l’inclusione lavorativa. La speranza è che con il nostro progetto si crei consapevolezza e si moltiplichino le occasioni d’impiego”. Sarà una pizzeria slow, con ingredienti di qualità e la passione dei giovani pizzaioli. Non ancora scelto il luogo in cui aprirà, ma sarà nella provincia di Monza Brianza. Intanto è partita la campagna di crowdfunding e il progetto è diventato virale.

Cosa fare in città tra consumo critico e sostenibilità

Il weekend “giusto” a Milano, consigli su cosa fare il 4 e 5 febbraio tra consumo critico e sostenibilità: per genitori e bimbi il baratto abiti e giochi e i laboratori di pasticceria e tipografia; per gli amanti del cibo e della convivialità una cena antispreco e l’incontro con i… cuochi sull’orlo di una crisi di nervi.

Di foto che hanno fatto il giro del mondo e i nostri bambini

“Un anno fa, la foto che vedete qui a sinistra ha fatto il giro del mondo commuovendoci tutti: un bimbo nigeriano di due anni lasciato all’inedia più feroce perché creduto uno stregone e soccorso da una cooperante danese. Anche la foto diffusa questa settimana, qui a destra, ci ha commosso: il piccolo, che si chiama Hope (“speranza”, in inglese), per fortuna sta molto meglio. Anja Ringgren Lovén e suo marito non hanno smesso di occuparsi di lui.” (Gabriele Dadati, un nuovo post sul blog #ScrivereLaFiera)

Nel cuore dell’evento: i volontari. Aperte le iscrizioni

Aperta la “call volontari” per la quattordicesima edizione della Fiera. Quest’anno, con una novità che promette meraviglie: rispondendo alla chiamata parteciperai ad un vero e proprio progetto che prevede formazione e attestato finale, realizzato grazie alla partnership con il Ciessevi Centro servizi per il volontariato.

L’app che fa incontrare sugli smartphone imprese e volontariato

In dieci mesi mesi ha rilanciato 4.200 eventi di 170 organizzazioni no profit. E sono 800 gli utenti che si sono registrati per ricevere puntualmente informazioni sulle iniziative delle associazioni. È questo il bilancio di Socialstars, app creata dall’omonima start up, che fa arrivare sugli smartphone il mondo del terzo settore. Il nuovo passo di Socialstars è quello di aprirsi alle aziende, con il progetto Socialstars Next Generation. Scoprilo qui.