La Sicilia in fiera: cibo, turismo e Palermo città della cultura

La Sicilia a Fa’ la cosa giusta! 2017 con i prodotti di filiera corta del pistacchio, della mandorla e del cioccolato. Cibo ed eccellenze del territorio, ma anche il turismo: con le proposte “mafia free” di Addiopizzo e l’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia che porterà i cammini e itinerari a piedi dell’Ente parchi, in particolare i tratti di pellegrinaggio della Francigena che attraversano l’isola.

Una presenza ancor più significativa, quella della Sicilia, a seguito della recente designazione di Palermo “città italiana della cultura”. Cultura che apre le porte alla solidarietà: ci piace rilevare che una delle prime notizie seguite all’elezione sia proprio questa: il “biglietto sospeso”, iniziativa nata dalla collaborazione tra la FederTeatri Sicilia e 8 associazione del no-profit. Tredici  teatri di Palermo apriranno le porte per fare fruire i loro spettacoli a chi a causa di un disagio economico non potrà pagarselo. Sarà il pubblico partecipante che potrà acquistare un biglietto in più, a tariffa ridotta, favorendo chi non potrebbe permettersi di andarci. Le associazioni che beneficeranno dei biglietti sospesi si occupano di assistenza ai senzadimora, detenuti ed ex detenuti, famiglie in povertà, persone con disabilità psico-fisica e immigrati:

“Un apprezzamento forte a tutti coloro che – ha dichiarato il sindaco Orlando – hanno lanciato questa straordinaria iniziativa. Una importante forma di solidarietà che mi auguro possa essere inizio di una contaminazione positiva della città che anche per questo è orgogliosamente capitale della cultura.

 

Rispondi