Nell’Anno del turismo sostenibile, tante idee per il tuo prossimo viaggio

Ampio spazio sarà dedicato anche quest’anno al Turismo Consapevole e ai percorsi a piedi in Italia e in Europa, nell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile indetto dalle Nazioni Unite. Il turismo rappresenta il 10% delle attività economiche mondiali e contribuisce a combattere la povertà e a favorire la reciproca conoscenza tra i popoli e il dialogo interculturale. Durante il 2017 saranno attivati numerosi eventi ed iniziative finalizzate a favorire il turismo accessibile, i cammini, i percorsi enogastronomici, i viaggi a cavallo e in bicicletta alla scoperta del paesaggio, le pratiche di ospitalità diffusa e le nuove tecnologie.

Tra gli espositori che si occupano di cicloturismo sarà presente Girolibero che dal 1998 organizza viaggi in bici: partiti con un parco di 24 biciclette, ora ne ne contano 1.200, con un catalogo di oltre 200 itinerari in tutto il mondo, dalla classica ciclabile del Danubio, fino alla scoperta di New York in bici e agli esotici tour di Madagascar e Vietnam.

Per chi cerca una vacanza all’insegna della legalità, SloWays propone il No-Mafia Bike Tour: progetto realizzato in collaborazione con l’associazione Addiopizzo per promuovere gli operatori turistici che rifiutano di pagare gabelle alle organizzazioni criminali. Offre un’opportunità di conoscenza profonda dei territori e delle persone che li abitano, come esperienza autentica di scoperta del mondo e di se stessi. Accompagnati da guide locali esperte o grazie ad un’app per smartphone che permette un tour “autoguidato”, le proposte sono numerose e adatte anche a famiglie con bambini.

Per gli amanti delle vacanze a piedi, con la Compagnia dei cammini sarà possibile scoprire nuovi percorsi, viaggi a piedi in compagnia degli asinelli o esperienze di meditazione camminata. La scoperta dello “spirito del luogo”, dei luoghi più nascosti, da soli, in gruppo o con la propria classe, sono l’obiettivo degli itinerari di Panda Trek, associazione milanese che organizza viaggi a piedi o in bicicletta.

Africa, America Latina e Mediterraneo, ma anche migrantour: passeggiate urbane interculturali accompagnate da migranti sono le proposte della Cooperativa Viaggi Solidali. La riscoperta dell’incontro con le popolazioni locali come esercizio di turismo responsabile è la filosofia che anima la realtà di Planet viaggi responsabili.

Per chi invece preferisce le vacanze comode, ma autogestite, il Gruppo Italiano Amici della Natura propone il proprio circuito di 1200 case vacanza sparse in tutta Europa. Queste case, offerte ai soci in autogestione, offrono, oltre a un ambiente naturale con attività per accrescere il senso di rispetto e di consapevolezza, uno stile diverso di intendere il turismo, incoraggiando gli aspetti socializzanti. Spazi comuni in cui ognuno è libero di muoversi e una gestione comunitaria della casa stimolano la costruzione di relazioni umane.

Lo spazio Percorsi e Grandi itinerari ospiterà in alcune tra le Regioni italiane maggiormente impegnate sul tema. La Regione Umbria presenterà l’imponente rete di cammini che attraversano il suo territorio, dal Cammino di San Francesco a quello di San Benedetto e proporrà all’attento pubblico di fiera, le nuove offerte di percorsi cicloturistici. La Regione Lombardia, nell’anno del turismo in Lombardia, incentrerà la sua presenza su turismo slow immersi nella natura, percorsi ciclopedonali e itinerari religiosi. Infine, nuova presenza a Fa’ la cosa giusta!, la Regione Sicilia, che articolerà il suo ampio spazio espositivo in un percorso interattivo tra i “cammini francigeni siciliani”, percorso in cui verranno coinvolti anche i Parchi naturali del territorio.

Il Cammino di santa Barbara si snoda per 400 km dal mare cristallino ai fitti boschi dell’entroterra sardo, dalle dune di sabbia alla macchia mediterranea: un itinerario storico, culturale e naturalistico tra villaggi fantasma, siti archeologici, miniere recuperate, nei luoghi di culto della patrona dei minatori e in centri come Carbonia, Iglesias, Montevecchio e Sant’Antioco. Sabato 11 Marzo alle 11 Giampiero Pinna, autore della prima guida dedicata a questo itinerario e Francesco Morandi -assessore al turismo di Regione Sardegna presenteranno il cammino e la guida cartacea, in libreria dal 23 marzo e acquistabile in anteprima a Fa’ la cosa giusta!.

Il turismo può anche aiutare la rinascita economica di un territorio. Luca Gianotti, guida ambientale escursionistica e fondatore del Deep Walking e l’autrice di guide ai percorsi Roberta Ferraris presentano le esperienze dei cammini in Sardegna e a Creta. A questo incontro si affiancherà un ampio calendario di presentazioni di itinerari e percorsi a piedi in Italia e in Europa, e di incontri con gli autori di guide ai cammini, per scambiare esperienze e consigli utili a rimettersi in marcia.

Non mancheranno incontri dedicati alla scoperta del territorio, sabato 11 marzo si parlerà di “Mappe e carte di comunità di terra, di mare e di cielo”, grazie ai relatori di pibinko.org, per scoprire la mappa di comunità della Val di Farma (GR), realizzata dai residenti, e il progetto BuioMetria Partecipativa, mirato alla raccolta di dati sull’inquinamento luminoso da parte di non addetti ai lavori come strategia di sensibilizzazione ambientale.

“Lascio tutto, cambio vita”: in molti lo fanno iniziando un cammino fisico che è anche metafora della vita.
Domenica 12 marzo Marco Maccarini, Andrea Polidoro, Claudio Pelizzeni e Paolo Cignini condivideranno
esperienze di viaggiatori “seriali” che hanno migliaia di chilometri nelle gambe. E che non si fermano. Appuntamento alle 12 in Piazza Viaggiatori

Il camminare può aiutare a trovare un benessere fisico, mentale, spirituale? Dalla montagnaterapia al cammino come sostegno per affrancarsi dalle dipendenze. Con terapeuti, educatori, scrittori e camminatori, si parlerà del cammino che ha cambiato davvero la loro vita. “I cammini come cura, di sé e degli altri”, sabato 11 Marzo alle 16, in Piazza Viaggiatori.

Tutti gli appuntamenti su “Turismo consapevole e percorsi a piedi” li trovi calendarizzati nei tre giorni, qui.

Partecipa allevento FB “Fa’ la cosa giusta! 2017 edizione nazionale” per non perdere notizie e aggiornamenti.

 

Rispondi