È la qualità della vita che appaga le persone che abitano i luoghi e attrae i turisti che li visitano; è l’autenticità delle relazioni e dei prodotti che crea nuovi modelli di sviluppo locale e turistico.

È la bellezza, con la diversità e la tipicità, stili di vita più semplici e naturali, che accresce il desiderio di riappropriarsi di ritmi, luoghi, sapori ed emozioni che rafforzano la qualità dei territori e spingono ad andare oltre e creare nuove reti di relazioni.

È la sicurezza dei luoghi che deriva dal rispetto della natura e della loro storia – anche idrogeologica – che rafforza comunità locali e reti economiche.

Su questi temi si sviluppa la Scuola delle Buone pratiche 2017

La fragilità che rigenera comunità, rafforza legami, costruisce storia e bellezza

10:00–13:30
Con: Alessio Turati, Andrea Bomprezzi, Andrea Cavallero, Anna Zaccone, Davide Biolghini, Elena Boldrin, Elena Jachia, Fabrizio Veronesi, Gian Piero Colombo, Ivan Stomeo, Marco Zanisi, Paolo Teodori, Paolo Verri. Organizzato da: Terre di mezzo e Lega delle autonomie locali, in collaborazione con l'Associazione dei Borghi Autentici d'Italia

15:00–17:00
Con: Alessandro Delpriori, Andrea Mondin, Cesare Spuri, Davide Corritore, Emanuele Tondi, Fabio Sbattella, Giuliano Pazzaglini, Roberto Brioschi, Silvia De Paulis. Organizzato da: Terre di mezzo e Lega delle autonomie locali, in collaborazione con l'Associazione dei Borghi Autentici d'Italia