Cosa fare in città tra consumo critico e sostenibilità

Il weekend “giusto” a Milano, consigli su cosa fare il 4 e 5 febbraio tra consumo critico e sostenibilità: per genitori e bimbi il baratto abiti e giochi e i laboratori di pasticceria e tipografia; per gli amanti del cibo e della convivialità una cena antispreco e l’incontro con i… cuochi sull’orlo di una crisi di nervi.

SABATO 4 FEBBRAIO

Dalle 16,30 alle 18,30 “L’armadio felice”, un pomeriggio di scambio libero di vestiti e giochi per bambini ospitato da Mamusca e organizzato dalle Mammuz, associazione di mamme del quartiere Dergano a Milano.

Al Festival Oliofficina, Palazzo delle Stelline, ore 17.30:  Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi, un “Viaggio in incognito fra tic e manie della ristorazione italiana”. Il nuovo libro del critico gastronomico del Corriere della Sera Valerio M. Visintin conversa con Luigi Caricato e Aldo Palaoro.

 

Ore 19,30 a Villapizzone la Casa per la Pace Milano organizza una cena di autofinanziamento, contro lo spreco di cipo e per la decrescita, in collaborazione con Recup. Occorre prenotarsi:

 

 

DOMENICA 5 FEBBRAIO

Allo Spazio Galalite con Trillino Selvaggio ore 10.45: laboratorio di pasticceria creativa per bimbi dai 5 ai 10 anni

 

Alla Fabbrica del Vapore, ore 16, con Abicidì tipografia, ultimo appuntamento del ciclo di laboratori Fiabe d’inverno per bambini dai 4 ai 7 anni, con letture ad alta voce di fiabe e di stampa tipografica.

 

Rispondi