Aderiamo tutti alla mobilitazione per Gabriele Del Grande

Giovedì 20 aprile alle 18.00, invito alla mobilitazione: ci uniremo allo sciopero della fame con una catena che andrà avanti finché Gabriele non sarà libero. A Milano, il presidio sarà davanti a Palazzo Marino. Si chiede di portare delle candele da accendere insieme, per illuminare simbolicamente la ricerca della verità e del giornalismo d’inchiesta.

Aut, la pizzeria gestita con ragazzi autistici

L’idea è di un gruppo di genitori brianzoli: “Si fa poco per l’inclusione lavorativa. La speranza è che con il nostro progetto si crei consapevolezza e si moltiplichino le occasioni d’impiego”. Sarà una pizzeria slow, con ingredienti di qualità e la passione dei giovani pizzaioli. Non ancora scelto il luogo in cui aprirà, ma sarà nella provincia di Monza Brianza. Intanto è partita la campagna di crowdfunding e il progetto è diventato virale.

Il primo borgo “social eating” nasce da un’idea delle mamme salentine

Dall’esperienza delle donne di Tricase porto, nel Salento, è nata una rete di ristoranti diffusi con l’obiettivo di rivitalizzare i piccoli centri. I piatti vengono preparati nelle case, secondo ricette tramandate da generazioni, e si cena all’aperto, gustando anche l’atmosfera dei borghi. “Un’occasione di reddito per le donne che ci abitano”. La presentazione a Fa’ la cosa giusta!.

In regalo una ricetta energizzante della chef naturopata Silvia Cappellazzo

  Silvia Cappellazzo, chef, naturopata e docente di cucina naturale e fusion, è presente a Fa’ la cosa giusta di Milano Sabato 11 marzo alle 11 in Piazza Vegan assieme alla dottoressa Stefania Piloni per spiegarci come usare al meglio le bacche e trarne beneficio per il nostro fisico. Tra le bacche che conosciamo meglio ci sono quelle di goji e proprio con queste Silvia ci consiglia di iniziare la…

La Baby ciclopista, con BioSüdtirol e Fiab Ciclobby

Tra gli sponsor storici di Fa’ la cosa giusta! c’è BioSüdtirol che cura, grazie alla presenza esperta di Fiab Milano Ciclobby, l’area dedicata alla “baby ciclopista”: tanti bambini hanno imparato, proprio grazie all’esperienza in fiera, a pedalare senza rotelle e a conoscere le regole essenziali della guida su strada.

In fiera potrai acquistare i prodotti di aziende colpite dal terremoto

Eccellenze dell’agroalimentare che vivono anche della vendita diretta sul territorio, che prima dei terremoti era a forte vocazione turistica. La loro partecipazione vuole essere una testimonianza forte di attaccamento al territorio e un invito al pubblico milanese a visitare e vivere i luoghi unici e splendidi di Norcia, della Valnerina e dell’Appennino.