Proposte vegan in Fiera, dal cibo alla cosmesi all’abbigliamento

Mani in pasta, ragazzi. Quest’anno per la prima volta non solo laboratori di cucina sostenibile, ma anche una vera e propria accademia: la FunnyVeg Academy. In programma 6 mini corsi tenuti da altrettanti chef: cucina ayurvedica e di alta gamma, con l’ormai celebre Simone Salvini; pasticceria con Stefano Broccoli, della pasticceria Dolcevita di Bergamo, molto apprezzata trasversalmente alle scelte etiche e salutiste; Street food con lo chef biker Giuseppe Tortorella; un corso per coniugare l’attenzione al benessere con preparazione dei cibi per tutta la famiglia, con Mara Di Noia e Marzia Riva; cucina sperimentale, con Luca André; cucina vegan per tutti i giorni con la foodblogger Giulia Giunta.

Allo stand di Vegolosi sarà possibile sorseggiare una tazza di tè insieme alla redazione  e giocare al menu vegan a sorpresa: il pubblico potrà, gratuitamente,  comporre un menu vegan pescando piccoli foglietti che riportano decine
di ricette. Sabato 11, showcooking con degustazione: tempeh alle mandorle, con Sonia Maccagnola.

Tutte le bevande più comuni, tranne l’acqua e il latte, si ottengono dalle piante: le conosciamo davvero e le utilizziamo al meglio? Piante da bere sarà un laboratorio per imparare a preparare digestivi, infusi, liquori, sciroppi, tisane, ispirato all’omonimo libro di Edizioni Sonda.

Originatural propone sottoli, salse e marmellate completamente naturali e da filiera 100% vegan, realizzate artigianalmente tra due parchi nazionali, nel cuore dell’Abruzzo. Con Dolce & salato invece si potranno gustare
prodotti completamente vegetali , con alternative specifiche per intolleranze alimentari, senza glutine, lieviti e lattosio per non rinunciare al gusto, grazie all’uso di farina di mais, di cocco, di ceci e non solo. La linea di cosmesi biologica e vegana de La Casuarina, a base di olio di nocciola, ottenuto dalla spremitura a freddo delle nocciole crude, che consente di mantenere inalterate le vitamine, i grassi insaturi e i polifenoli di cui la nocciola Piemonte è ricca. I cosmetici de La Casuarina donano alla pelle, le sostanze di cui ha bisogno, senza l’aggiunta di derivati animali.

Estrattori, germogliatori, essiccatori: i dispositivi di Siqur Salute sono pensati per conservare intatte le energie vive degli alimenti. Dall’estrazione a freddo, che conserva le proprietà nutrienti senza ossidare, alla coltivazione di germogli secondo un processo automatico, fino alla disidratazione, che mantiene il gusto rendendolo più concentrato. Un processo produttivo artigianale è alla base dei prodotti ecologici di Risorse future: calzature lavorate con collanti a base d’acqua e suole in bioplastica, borse e cinture in canapa, per rispettare l’ambiente e gli esseri viventi, con un occhio di riguardo alla comodità.

Per scoprire questi e gli altri espositori vegan a Fa’ la cosa giusta!: qui (usa il filtro “area vegan”)
Programma culturale work in progress: qui 

Rispondi